Fontane per il Giardino

In ogni giardino, la presenza dell’acqua, è qualcosa di essenziale, infatti questo elemento, al suo stato naturale ed immerso nel verde di un giardino, contribuisce a comunicare sensazioni di vitalità, pace e rilassamento, con il suo scorrere continuo. Le fontane sono elementi molto pittoreschi,  permettono di sfruttare tutte le potenzialità sensoriali e decorative dell’acqua, e sono di per sé un importantissimo complemento d’arredo, dal grande fascino, a prescindere dallo stile in cui vengono realizzate e dalla complessità più o meno accentuata delle decorazioni. L’acqua delle fontane, a differenza di quella che troviamo negli stagni, è costantemente salubre grazie ad un continuo processo di riciclo che garantisce l’ossigenazione, anche se non è sempre destinata ad essere assunta dalle persone. Proprio per questo motivo le fontane non solo sono più pratiche, ma permettono anche di sbizzarrirsi con gli effetti e i giochi più variegati, che non si trovano nel laghetto o nello stagno, a meno che si realizzino apposite cascate.  Esistono molti  tipi di fontane, realizzate nei materiali più svariati, ogni giardino potrà poi ospitare lo stile a cui meglio si adatta.
[AMAZONPRODUCTS asin=”B00JIMAE6Q” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B00D6GTXKS” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B00JKLTNFS” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]

Caratteristiche tecniche della fontana da giardino

Le fontane sono elementi la cui capacità è quella di essere in grado di creare piccoli giochi d’acqua, non necessariamente troppo complessi. Oltre a questa loro caratteristica, le fontane da giardino, se sono di dimensioni capienti, possono anche ospitare qualche pesce, oppure piccole ninfee. Prima ancora di poter creare effetti scenici ed ospitare pesci però, le fontane devono includere al loro interno, un impianto adatto al ricircolo dell’acqua, settato in maniera precisa per consentire un continuo e corretto flusso d’acqua senza causare sprechi. E’ importante infatti dotare una fontana di un adeguata pompa sotterranea in grado di consentire un corretta circolazione dell’acqua, e che magari consenta anche il giusto filtraggio. Tutto ciò è necessario perché l’acqua sia sempre pulita ed ossigenata, per evitare che si formino batteri ed alghe. In commercio, per il riciclo dell’acqua esistono pompe di diversa grandezza e potenza, a seconda delle dimensioni della fontana stessa. Nella maggioranza dei casi una capacità di 5000 litri all’ora è perfetta, per fontane di medie dimensioni. Naturalmente starà poi a voi verificare la compatibilità della pompa con il modello e con il vostro impianto idrico: per queste azioni preliminari, fatevi aiutare da persone capaci e competenti, come appunto da idraulici professionisti, in maniera tale da evitare errori strutturali.

I materiali di costruzione

Esistono numerosi tipi di fontane da giardino, basta guardarsi intorno, anche semplicemente nei parchi pubblici e nelle aree comunali, se non necessariamente nei giardini privati. Ogni fontana può venire realizzata in differenti materiali di costruzione, più o meno adatti alle situazioni a seconda del contesto e del caseggiato. Fra i materiali di costruzione, si può citare:

  • la pietra: la fontana da giardino in pietra è un elemento dal grande fascino, capace di arredare ogni spazio in maniera molto decisa. La pietra è un materiale naturale e per questo si adatta molto bene al verde ed agli ambienti esterni, non è invasiva anche se spicca molto nel contesto. Può essere arricchita da bassorilievi, disegni e giochi architettonici, ma molto cambia a seconda del tipo di pietra;
  • il ferro battuto: è un metallo molto duttile e relativamente facile da lavorare,  è durevole come la pietra, e contribuisce a dare un grande tocco di stile al giardino. Può ospitare tutta una serie di figure e dar vita ad innumerevoli fantasie artistiche. Comunica sensazioni di raffinatezza e di austerità, ma non formalità e freddezza, sensazioni invece tipiche dei metalli in genere;
  • il cemento. Le fontane in cemento lavorato e plasmato sono capaci di riempire gli spazi e vengono usate in genere nei luoghi pubblici e nei giardini molto vasti. Il materiale in sé non ha la ricchezza della pietra o del ferro battuto, ma può comunque essere lavorato in forme grandi e fantasiose, può riprodurre immagini e figure;
  • la ghisa: la ghisa è una lega metallica particolarmente adatta per condizioni atmosferiche difficili come quelle tipiche degli ambienti esterni: è dura e pesante, molto resistente ad urti e colpi. Le fontane in ghisa sono elementi in genere molto belli e decorativi, di gran fascino, in quanto questo materiale può essere lavorato e sagomato in maniera molto creativa.

Potenzialità artistiche della fontana da giardino

Abbiamo già accennato a quanto è importante, per scopi artistici, la presenza dell’acqua nel giardino. Le fontane, ancora più che stagni e laghetti, consentono di sfruttare tutta la potenzialità decorative e sensoriali dell’acqua. Artisticamente, è indubbio l’effetto che la fontana ha su uno spazio aperto:

  • è un punto di riferimento;
  • permette di attirare l’attenzione;
  • da rilievo al caseggiato;
  • impreziosisce il giardino;
  • può riportare motivi grafici attinenti allo spazio aperto;
  • a seconda del materiale con cui è realizzata, si abbina ad altri elementi, come muretti in pietra o altri complementi d’arredo in metallo o ferro battuto;
  • può dare tocchi di colore ospitando pesci o piccole piante galleggianti;
  • i giochi d’acqua possono disegnare archi e curve che danno movimento ed imprevedibilità, e contribuire a dare al contesto un’impronta dinamica.

Importante può essere anche il contributo uditivo che può dare la fontana: particolari gorgoglii e scrosci d’acqua, possono dare sensazioni di maggiore vivacità a contesti particolarmente silenziosi. Sul piano sensoriale, mai dimenticare una cosa fondamentale, e cioè che l’acqua è di per se fonte di vita. Da questo deriva che i giochi d’acqua tipici delle fontane e le immagini abbinate a questo elemento, richiamano appunto la vita stessa, e diffondono nel giardino un senso di vivacità che si abbina alla natura e potenzia l’effetto di vitalità di tutto il verde presente. L’acqua della fontana può scorrere con un movimento lento o più o meno veloce, e comunicare sensazioni di energia oppure di pace e tranquillità contribuendo così a dare un vissuto al giardino.

[AMAZONPRODUCTS asin=”B007TV3A8C” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B004XZB232″ locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B0089M4XO0″ locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]

Il costo

Il costo da sostenere per una fontana da giardino è molto variabile. Essendoci sul mercato soluzioni pressoché infinite, si parte con le fontanelle a muro, che si adattano a semplici orti, fino alle fontane monumentali, riservate ai giardini più lussuosi: per questi motivi è difficile generalizzare. I modelli più economici sono le fontanelle prefabbricate, a muro oppure anche classiche, ma in genere semplici, realizzate in cemento, in rame e con pochi fronzoli artistici. I materiali non sono fra i più costosi, anche se naturalmente l’impatto decorativo non è massimizzato. Se passiamo alla ghisa, al ferro battuto, fino a pietre pregiate, il prezzo lievita, di pari passo con le dimensioni e la complessità delle decorazioni. Ricordate sempre che il costo di una fontana riassume sempre tre differenti punti:

  • il prezzo dei materiali;
  • il costo dell’impianto idraulico e delle pompe;
  • il costo del montaggio e dell’ancoraggio.