I Cancelli

cancello in ferro
Il cancello è l’elemento che ha la funzione di individuare materialmente l’entrata e l’uscita di una casa e di un giardino, ha lo scopo di delimitare la proprietà privata per motivi di sicurezza, protezione, comunicando per certi versi anche una certa posizione sociale.
La scelta di un cancello, oltre ad assolvere a finalità pratiche (come d’altronde una recinzione qualsiasi), riflette gusti personali. Inoltre ricordiamoci che il cancello è inevitabilmente la prima cosa che un visitatore vede, contribuisce a dare la prima impressione alla persona, e influisce sullo stile del giardino, a seconda che abbia una struttura imponente, appariscente, grandiosa, oppure nel caso in cui la stessa sia umile, instabile e malandata. Il cancello è naturalmente influenzato dallo stile del vostro giardino, ma un ruolo importante è anche giocato dall’architettura dell’abitazione.
[AMAZONPRODUCTS asin=”B00B9NG7B8″ locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B00B2Y60Y8″ locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B00LXCGJU4″ locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
Un cancello può essere concepito in modo tale da spiccare sugli altri elementi o passare in secondo piano: per esempio, per far risaltare il cancello, se la recinzione è composta da una palizzata verticale, potreste optare per una soluzione con motivo incrociato od orizzontale, in modo tale da fare da contrasto ed evidenziare l’entrata. Un fattore da considerare, inoltre, nella progettazione di un cancello, è la maggiore o minore facilità di ingresso. La facilità dipende in primo luogo dalle dimensioni e dal peso del cancello, che dovrebbero essere in proporzione alla recinzione e soprattutto al livello di sicurezza di cui la vostra abitazione ha bisogno. Naturalmente, recinzioni e cancelli bassi non offrono grande protezione, mentre potreste aumentare il livello di sicurezza con recinti elettronici comandabili a distanza anche dall’interno della casa.

I materiali dei cancelli

Innanzitutto, il materiale che utilizziamo per il cancello deve essere idoneo alla precisa funzione che questo deve svolgere: ricordiamoci sempre che un cancello riuscito ed efficace, è un cancello che funziona. Il cancello è una delle componenti del giardino più utilizzato, inoltre è esposto di continuo agli agenti atmosferici ed è a contatto con la strada: per questi motivi, che sia ricercato o semplice, fatto a mano o in serie, deve essere sufficientemente robusto per resistere nel tempo alla continua azione di apertura e chiusura. Una buona attrezzatura è essenziale, quindi anche se non tutti i cancelli necessitano di serrature, cardini e chiavistelli devono essere robusti ed affidabili per durare a lungo nel tempo. Nello scegliere il materiale per il cancello, iniziate a selezionare il materiale per la struttura, ad esempio osservate se il legno che comperate è ben diritto oppure deformato, perché in questo caso il cancello risulterà fuori linea, incurvato, con tutta probabilità avrà problemi ad aprirsi e chiudersi, sforzando e logorando le parti in metallo.
[AMAZONPRODUCTS asin=”B00L5K75VG” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B00KS7D61A” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B00MAMCO3M” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
I cancelli di legno, in generale si adattano a tutti gli stili; le palizzate, sempre in legno, sono molto diffuse per le case in campagna e possono essere decorate con successo da siepi fiorite, anche se poi, soprattutto se verniciate, richiedono manutenzione costante. Se invece preferiamo un look rustico, possiamo scegliere di circondare il giardino da una palizzata non verniciata di legno di pino trattato, che se lubrificata a dovere, durerà a lungo nel tempo. Potete anche divertirvi a mischiare diversi materiali, così da ottenere effetti interessanti: ad esempio paletti di bambù o chiodi di legno su di un armatura sempre di legno, crea una struttura dal look tipicamente giapponese che si adatta bene a giardini in stile orientale. Per le recinzioni in ferro invece va fatto un discorso diverso: non conviene fare mescolanze di stili, il ferro va adattato con precisione allo stile della casa, sia esso vittoriano o mediterraneo. Un ultimo cenno va fatto sui cancelli Art Deco in metallo, che si sono diffusi molto bene per le villette suburbane del novecento. Un’altra soluzione sono i cancelli con tettoia, che garantiscono una sorta di riparo all’ingresso e costituiscono una affascinante caratteristica architettonica per il fronte o il lato della casa. Danno i migliori risultati decorativi quando costituiscono parte integrante della recinzione frontale, provate inoltre a incorporare elementi architettonici che li riescano a collegare al resto dell’abitazione, otterrete un risultato molto armonico.