Sedie per il Giardino

sedia giardino

Per esprimere al meglio tutte le sue potenzialità, un giardino non solo va curato e arricchito con piante e fiori variegati, ma va anche arredato, con tutta una serie di mobili e complementi d’arredo. Le sedie da giardino sono elementi molto ricorrenti in ogni spazio all’aperto, dal giardino al terrazzo, al balcone, al parco pubblico. In generale esse consentono di sostare all’aria aperta, permettono di riposare, fare una pausa, o in ogni caso di stare comodi, mentre si gode dell’atmosfera naturale che c’è intorno. Le sedie da giardino possono essere acquistate singolarmente oppure in gruppo, quando spesso vengono appositamente abbinate ad un tavolo. Sul mercato è reperibile una vastissima gamma di questi elementi, realizzati in ogni forma e design, in modo tale da abbinarsi a qualunque stile si ispiri il giardino. In commercio infatti, le sedie da giardino compaiono sia in modelli molto semplici e schematici, così come in lavori più complessi e validi artisticamente. Per la costruzione di questi elementi, vengono impiegati tutta una serie di materiali, naturali, metallici o plastici, che caratterizzano molto fortemente il risultato del prodotto finito, arricchendo lo con le proprie caratteristiche tecniche e decorative.

[AMAZONPRODUCTS asin=”B0002DFDK2″ locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B004OWH13E” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B00A788EUS” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]

Materiali di costruzione

Come tutte le componenti del giardino, le sedie per esterni, sono sottoposte a condizioni atmosferiche più difficili rispetto agli interni delle abitazioni. Per questo motivo queste devono essere in grado di sopportare tutta una serie di sollecitazioni tipiche di ambienti all’aperto. Non solo quindi devono essere resistenti a sopportare il peso delle persone, ma devono anche resistere al freddo, al ghiaccio, alla pioggia, al sole ed al vento, nonché ad eventuali attacchi di insetti ed altri animali. Fra i materiali di costruzione più utilizzati per realizzare sedie, possiamo citare:

  • il legno: la sedia in legno è uno dei modelli più classici che si trovano in commercio. Il legno è un materiale naturale, il cui uso è molto diffuso negli esterni. Qualunque tipo di legno contribuisce a creare una sensazione di naturalezza e si abbina bene al contesto del giardino. Questi elementi possono essere anche molto creativi e di grande pregio artistico, ma temono le intemperie, vanno quindi trattate e protette con cura;
  • il ferro: le sedie in ferro sfruttano le doti di resistenza e plasmabilità di questo metallo, molto noto nell’ambito dell’edilizia. Questo materiale permette di realizzare elementi durevoli ed affidabili, in grado di durare nel tempo, ma anch’essi vanno tutelati contro ruggine e salinità;
  • il ferro battuto: la sedia da giardino in ferro battuto ha, oltre allo scopo pratico, un grande potere artistico e decorativo. Il ferro battuto infatti, è un tipo di metallo molto facile da lavorare e modellabile in forme fantasiose e creative. Le sedie realizzate in questo materiale sono elementi molto solidi, forse un po’ pesanti, ma capaci di dare un grande impatto all’arredo del giardino;
  • la pietra: la sedia in pietra è una soluzione poco ricorrente, ma merita di essere comunque citata. La sua presenza è simbolo di grande lusso e ricercatezza, infatti questi lavori sono spesso molto decorativi e dal grande fascino, anche se sono una soluzione molto costosa;
  • la plastica: le sedie in plastica sono la soluzione ideale per arredare il giardino senza effettuare spese troppo alte. Queste infatti sono un prodotto economico, facili da reperire, e che non necessitano grande manutenzione, se non la classica pulizia periodica. Se avete bambini o comunque non volete correre il rischio di veder rovinate sedie più costose, i prodotti in plastica vi permetteranno di divertirvi in assoluta tranquillità;
  • i vimini: le sedie in vimini sono una soluzione molto decorativa e piacevole da vedere. Sono realizzate in materiale naturale e delicato, derivato dal salice, e quindi possono rovinarsi facilmente, per cui abbiate sempre nei loro confronti un occhio di riguardo;
  • il rattan: come il vimine, il rattan è un materiale organico e naturale. Le sedie in rattan sono prodotti molto graditi, perché di gran fascino, e che possono esprimere una spiccata creatività;
  • la pelle: nel giardino si possono collocare anche sedie foderate in pelle, ma la delicatezza del materiale in questione, impone una attenta manutenzione. Conviene porle sotto un gazebo o sotto una tettoia, per fornire loro almeno un riparo parziale.

Varie tipologie di sedia

[AMAZONPRODUCTS asin=”B00CLCR4RW” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B00Y0HULEE” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B00D3ILJO2″ locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
Sul mercato esiste una incredibile varietà di sedie, anche molto differenti l’una dall’altra. Tutte le sedie, inutile dirlo, hanno lo stesso scopo, cioè permettere una sosta, dare riposo, offrendo alla persona un comodo piano d’appoggio per distendere la schiena e riposare le gambe. Nonostante questo, la produzione di sedie da giardino, offre da sempre una serie di prodotti diversi e variegati, pronti a venire incontro ad ogni esigenza del cliente. Le sedie possono variare innanzitutto per:
  • design: ogni sedia è pensata per un certo tipo di contesto. Sedie di plastica dalle linee semplici e poco arzigogolate, sono usate per luoghi pubblici, oppure per contesti dove non si bada al design ed allo stile. Se invece vogliamo arredare un luogo dedicato agli incontri, rendendolo particolarmente bello, allora bisognerà orientarsi su modelli in ferro battuto o in legno, decorati e ricchi;
  • dimensione: in commercio possiamo trovare sedie di ogni dimensione, e soprattutto dall’altezza molto variabile, adattabili a tavoli di ogni dimensione;
  • forma: le sedie possono avere forme geometriche, ed essere quadrate, o circolari, oppure avere sagome irregolari e fantasiose. I modelli possono inoltre differire per la presenza o meno di spalliera;
  • accessori: alcune sedie possono essere arricchite con cuscini e copri sedie, in pelle od in tessuto. Essendo anche questi elementi, esposti alle condizioni climatiche degli esterni, fate molta attenzione a non lasciarli troppo alle incurie, altrimenti si rovinerebbero in poco tempo. Potreste utilizzarli durante la bella stagione e riporli in casa durante l’inverno.
[autonav display=”images” pics_only=”1″]