Vasi in Plastica per il Giardino

vaso in plastica

Il vaso da giardino in plastica non è altro che un contenitore di forma concava e variabile, concepito con lo scopo di ospitare all’interno piccole piante da fiore o di qualunque altro tipo. Il vaso in plastica è un prodotto che permette la coltivazione e la crescita delle piante senza che restino per forza ancorate al suolo, permettendo così di spostarle, trasportarle da un luogo all’altro, e posizionarle ovunque vogliamo.

Grazie all’utilizzo di vasi in plastica, le piante si possono disporre nei luoghi dove più ci piace, riuscendo a venire incontro sia ad esigenze pratiche, come coprire zone sgradevoli alle vista, che a scopi prettamente estetici e di arredo, come arricchire e rifinire il contesto del giardino con macchie di verde e di colore. La plastica, materiale di cui sono costituiti questi vasi, è una sostanza artificiale, concepita e sviluppata in laboratorio, è un composto appunto dalle grandi doti di versatilità e malleabilità, molto facile da lavorare. Grazie a queste prerogative, tale materiale ha sviluppato tutta una serie di applicazioni edili e di altra natura, fino ad arrivare anche ad interessare l’arte del giardinaggio, dove viene applicata per vasi, fioriere, gazebo, tavoli sedie ed altri complementi di arredo.

[AMAZONPRODUCTS asin=”B00DZG2PZE” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B0027Z01DC” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B007E63ZC8″ locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]

Le caratteristiche tecniche e fisiche del vaso in plastica

I vasi in plastica sono elementi oramai molto diffusi, e che compaiono indistintamente nel giardino come sui balconi, sulle finestre e sui terrazzi; li troviamo come base spesso per le pianticelle vendute nei negozi e nei mercati rionali. Come di consueto, vediamo innanzitutto quali sono le caratteristiche fisiche e tecniche dei vasi in plastica, per poi andarci a soffermare sulle doti arredanti e decorative di questo prodotto, molto diffuso nei giardini, come in qualunque spazio aperto ed interno. Dal punto di vista tecnico e fisico, il vaso in plastica fornisce:

  • leggerezza: la plastica è leggera e poco ingombrante, permette un facile trasporto della pianta;
  • resistenza al tempo e alle intemperie: la plastica essendo un materiale artificiale, non risente del gelo o del calore;
  • moltitudine di usi: la plastica si adatta a mille scopi e situazioni;
  • impermeabilità: il vaso in plastica non teme acqua piovana, non assorbe liquidi dall’esterno;
  • resistenza alle macchie: la plastica non assorbe macchie ed è facile da mantenere pulita.

Il vaso in plastica è molto adatto ai climi esterni, infatti può sopportare qualunque temperatura. In particolare non teme il freddo, né tantomeno ghiacci e gelate, la plastica, soprattutto se è morbida, non si spaccherà né si deformerà per il freddo, al massimo può soffrire il caldo intenso. La plastica inltre è molto leggera, sottile, infatti vasi in plastica sono adottati spesso nei negozi e nei fiorai, dove vengono vendute le piante, che poi magari verranno travasate in un secondo momento, dopo l’acquisto. La plastica, non essendo facile da macchiarsi, non teme l’umidità e non soffre la proliferazione di muffe e licheni.

Tipologie e design dei vasi in plastica

Dal punto di vista estetico e decorativo dobbiamo innanzitutto dire che la plastica, in sé non ha un grande potenziale arredante, né ha delle doti particolari intrinsecamente, cioè come materiale in sé. In confronto alla terracotta, alla pietra, al legno, sappiamo che la plastica non ha una sua collocazione artistica propria, non ha un colore o una struttura predefinita; le potenzialità artistiche di questo materiale chimico infatti, derivano soprattutto dalle sue spiccate doti di malleabilità e facilità di lavorazione. Grazie a queste capacità peculiari, la plastica, pur non avendo una sua connotazione come materiale d’arredo, può assumere tutta una serie di potenzialità grazie alla capacità di adattamento e trasformazione.

Il vaso in plastica può essere lavorato in una moltitudine di modi diversi, può assumere forme svariate e particolarmente fantasiose, senza grossi problemi: allungato, stretto, curvo o di forma geometrica. Si possono quindi utilizzare vasi grandi, spessi ed importanti per arricchire portoni , terrazzi o zone dove c’è traffico, che possono arricchire il contesto con tocchi creativi, ricercando magari soluzioni innovative e creative: la plastica permette di rompere le logiche convenzionali, abbandonando soluzioni a volte troppo classiche, sperimentando forme e colori fuori dagli schemi canonici. Inoltre, mentre ad esempio il vaso in terracotta ha un suo colore proprio, la plastica può essere anche lavorata e prodotta in diverse colorazioni, così che ognuno può scegliere un colore adatto ai suoi gusti personali, oppure abbinabile al meglio a qualunque contesto, magari riuscendo anche a creare soluzioni estroverse e fantasiose. In questo modo si supera la classica concezione della plastica come elemento freddo e formale, grigio e senz’anima, e si riescono a realizzare prodotti di vasellame creativi e belli da vedere. In questo modo i vasi in plastica riescono a supportare i design più svariati, riuscendo ad essere a volte degli importanti complementi d’arredo.

[AMAZONPRODUCTS asin=”B00J4IPYDM” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B00PHK0U5S” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B0037258KU” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
Lungo le superfici di un vaso in plastica possono trovare spazio linee, forme geometriche o curve, si possono creare giochi di luce, si possono disegnare stemmi, figure e bassorilievi. Anche i bordi dei vasi in plastica possono avere forme particolari, creative. Come abbiamo già accennato, il colore di questi vasi può essere molto variabile: possiamo trovare vasi di colore bruno o marrone che imitano materiali naturali, riproducendo argilla e terracotta, oppure li troviamo bianchi, che danno un senso di pulizia, e sono particolamente adatti agli interni o agli ambienti pubblici e formali, solo per citare due fra i colori più diffusi. Appositamente per le orchidee, vengono concepiti e prodotti vasi in plastica trasparente, particolarmente adatti a stimolare lo sviluppo di queste piante da fiore, che permettono alla luce di venire a contatto direttamente con il terriccio all’interno del vaso. Sul mercato, inutile da dire, troviamo un assortimento praticamente infinito di vasellame in plastica, per scopi commerciali e privati, in grado di seguire tutte le fasi dello sviluppo di una pianta. I vasi in plastica sono pensati e realizzati per poter accontentare qualsiasi esigenza, anche i gusti più disparati ed insoliti.

Costi

Per quanto riguarda il lato economico, i vasi in plastica sono senza dubbio la soluzione più economica se cerchiamo un supporto per la coltivazione delle piante al di fuori del terreno: il loro prezzo è nettamente inferiore a quello di prodotti in pietra od in terracotta, anche se a volte il minor costo è indice di minor qualità. La manutenzione del vaso in plastica è praticamente nulla: essendo la plastica difficile da macchiarsi o da rompersi, essendo in genere flessibile, non necessita cure particolari, inoltre, anche se resta per molto tempo all’aperto, il vaso in plastica non verrà aggredito da muffe e licheni. Quando utilizziamo vasi in plastica per le piante, dobbiamo sempre ricordarci che l’impermeabilità della plastica può causare problemi di ristagno dei liquidi nel terriccio, per cui cerchiamo i non annaffiare troppo o troppo frequentemente. Inoltre la plastica, se di bassa qualità, può scolorire, soprattutto se esposta direttamente alla luce del Sole: cerchiamo di evitare situazioni del genere, o almeno, mettiamo in posizioni assolate vasi bianchi e di qualità, in modo tale che non causino problemi di questo tipo.