Mobili in Legno per il Giardino

mobile in legno

Il giardino è uno spazio all’aperto, dove poter intraprendere una serie di attività sia di carattere ricreativo, intrattenendosi con amici e parenti, sia di carattere operativo, divertendosi con giardinaggio e fai da te. Per rendere un giardino bello da vedere e allo stesso tempo funzionale, potreste porre nello spazio che avete a disposizione mobili da giardino in legno. Il legno è un materiale fra i più apprezzati in assoluto, oggi come ieri, da sempre considerato un materiale duttile e versatile, utilizzato fin dall’antichità per scopi di varia natura, che vanno dall’edilizia all’arredo. Il legno è composto di materia organica, per via della sua origine naturale, vegetale, e che assume diverse configurazioni e caratteristiche in relazione della pianta da cui deriva. Ogni legname ha le sue particolarità, che lo rendono diverso dagli altri, a volte addirittura inconfondibile. Con il legno si possono realizzare numerosi tipi di mobili, che vanno dai comuni tavoli e sedie, fino agli appariscenti gazebo o alle componenti di carattere architettonico come le tettoie ed i pergolati. Sul piano artistico e decorativo, ogni legname ha il suo colore distintivo, la sua maggiore o minore lucentezza, ma tutti sono accomunati dal fascino che scaturisce dalle nervature, dal calore che si sente al tatto e dal senso di familiarità che esso comunica. Sul mercato esiste una grande varietà di mobili in legno, in grado di adattarsi a qualunque contesto: con questo materiale si realizzano, oltre a tavoli e sedie, gazebo, divani, poltrone, ombrelloni, complementi come vasi e fioriere e accessori come statue ecc… Con il legno si possono realizzare strutture anche molto raffinate e decorative, ed in generale il costo dei mobili in legno, rispetto agli altri, è su una fascia medio alta.

[AMAZONPRODUCTS asin=”B01BJYLL1M” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B00ALSFRVI” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B00O23HK5O” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]

Le caratteristiche tecniche del legno

Parlando in termini molto generici, e prescindendo in questa sede dalle caratteristiche specifiche di ogni mobile, il legno è un materiale:

  • duttile e facile da lavorare: può essere intagliato, scolpito e sagomato in varie forme, come travi, listelli e reticolati, può essere adoperato per realizzare varie strutture, dalle recinzioni e alle griglie frangivento fino ai gazebo;
  • compatto: la compattezza del lego è una caratteristica che può variare da legname a legname, ma in generale assicura una buona tenuta agli urti ai colpi;
  • resistente: questo materiale regge bene pressioni anche mediamente elevate, ed è adatto a far da supporto alla seduta di persone o a realizzare tavoli per svolgere varie attività all’aperto;
  • poroso: il legno è caratterizzato da porosità, tende ad assorbire liquidi, è molto adatto a far da supporto alla crescita delle piante, realizzando vasi e fioriere.

Ogni legname bene o male ha queste doti, anche se in qualcuno alcune qualità sono maggiormente sviluppate, in generale il legno è molto adatto supportare le varie attività umane. Ogni tipologia di questo materiale può essere lavorato sia a livello industriale, dalle aziende specializzate, che a livello artigianale, da falegnami ed artigiani del legno, che realizzano mobili direttamente su ordinazione in base alle vostre esigenze particolari. Vista la natura organica di questo materiale, che è soggetto di per sé a naturale deterioramento, è bene porre l’accento sulla conservazione e sulla manutenzione dei mobili da giardino in legno. Le condizioni degli esterni, soprattutto nella stagione invernale, possono mettere a dura prova la funzionalità dei mobili in legno: questo, in seguito all’esposizione ad agenti atmosferici, come gelo, pioggia e vento, può deteriorarsi molto più velocemente rispetto a condizioni normali. Per prolungare al massimo la vita utile dei mobili da giardino in legno, conviene innanzitutto trattarli con sostanze anti insetto, ed antimuffa, e soprattutto conviene riporli in ambienti chiusi e riparati durante la stagione fredda, se possibile. Se non c’è spazio, oppure si tratta di opere fisse o comunque ingombranti, potreste proteggerli con teloni, oppure sottoporre le strutture ad ulteriori trattamenti anti usura.

Le qualità decorative ed artistiche dei mobili da giardino in legno

Il legno è un materiale considerato nobile e pregiato, che fa figura, un materiale sinonimo di bellezza e capace di esprimere un eleganza sia sobria che pomposa, a seconda delle decorazioni, e soprattutto non fredda o formale. Esso si adatta bene ad arredare ogni tipo di ambiente, dal più raffinato al più semplice, e per questo esiste un mercato molto fiorente di mobili in legno, sia nuovi che usati, nel caso siano ben conservati. Qualunque tipo di legno, essendo una componente naturale ed organica, accentua in ogni contesto il legame con la natura, mettendo in relazione i mobili che arredano giardini e terrazzi con le piante che compaiono nello spazio esterno all’abitazione. In generale, è opinione comune che il legno comunichi sensazioni di familiarità ed informalità, riesce a spezzare la statica freddezza di ambienti formali e comunica calore e rafforza il senso di appartenenza ad un luogo. Più in particolare, ogni tipologia di legno ha le sue peculiari caratteristiche d’arredo, alcune differenze si notano molto facilmente, come i diversi colori, bruni rossicci come nel Teak, chiari come nel noce, le striature e le nervature, oppure le variazioni cromatiche. Alcune differenze fra un legname e l’altro non sono riconoscibili a livello visivo, e riguardano la composizione, la struttura od il particolare profumo emanato. A livello di lavorazione, il legno può essere plasmato facilmente, ed assumere qualunque forma, può essere massello, lamellare, lavorato in doghe e listelli di diversa dimensione. Con il legno si realizzano opere dalle linee diritte e dal design semplice ed essenziale, fino ad opere molto più complesse, ricche di fregi, bassorilievi, incisioni, arricciature e scanalature. In generale, a livello di abbinamenti i mobili in, legno possono scomparire in qualunque ambiente, sono essenziali negli spazi rustici e country, e possono risultare a volte dissonanti nei contesti all’aperto urbani.

[AMAZONPRODUCTS asin=”B00VIC7VHY” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B007C438G0″ locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B00I1JQVPK” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]

Le varie tipologie di mobili da giardino in legno

Fra tutti i mobili in legno, o in termini generici le strutture in questo materiale, che possono arredare il vostro giardino, potremmo adesso presentarne alcuni, considerati fra i più comuni e ricorrenti:

  • tavoli da giardino in legno: sono mobili che permettono di svolgere attività ricreative all’aperto, come pranzi, cene e rinfreschi. Sono modelli molto diffusi, in quanto richiamano sensazioni familiari ed informali;
  • sedie da giardino in legno: accompagnano i tavoli ma possono anche comparire da sole, permettono la sosta delle persone negli spazi aperti. Sono comode e sicure, e vengono realizzate in modelli molto diversi fra loro;
  • gazebo in legno: fra tutti i gazebo, quello in legno è forse uno fra i più decorativi. Molto bello da vedere, esprime a pieno il fascino del legno, si lega molto bene agli ambienti naturali. È una struttura delicata ma capace di dare grande lusso al contesto;
  • divani in legno: molto decorativi, permettono i realizzare eri e propri salotti all’aperto dove è fortissimo il legame con la natura. Realizzati in modelli di infinite varietà, sono comodi e molto raffinati;
  • sedie sdraio chaiselongue: sono sedie sdraio dove allungarsi, riposandosi all’aria aperta. Possono essere sia usate per prendere il sole che per leggere un libro in giardino. Sono molto belle da vedere, realizzate in doghe di legno e tessuti;
  • ombrelloni in legno: sono strutture fisse o mobili, molto decorative e molto belle da vedere, permettono di realizzare zone d’ombra senza risultare invasive per l’ambiente;
  • tavolini bassi: sono tavoli da caffè, bassi mobiletti belli da vedere e soprattutto adibiti a scopi prettamente estetici;
  • vasi e fioriere in legno: più che mobili sono complementi d’arredo. Sono molto decorativi, influenzano contesti antropici con tocchi di naturalezza;
  • casette da giardino in legno: si tratta di strutture complesse tanto funzionali quanto belle da vedere. Permettono d riporre al loro interno mobili, attrezzi per il giardinaggio o per l’irrigazione, ma permettono anche di riempire ed arredare lo spazio esterno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!