Pergole e Pergolati per il Giardino

pergolato

Pergolati e pergole in generale sono strutture molto caratteristiche, in genere grandi, capaci di impattare molto fortemente sul contesto, e così dare un grande contributo artistico ed architettonico sia al giardino che al caseggiato. Il pergolato è una struttura semiaperta, che consiste in un insieme di archi vicini fra loro oppure in un intelaiatura di travi sovrapposte, retta da un insieme di più pali piantati in senso verticale. Diversamente dal gazebo, questi elementi in genere non sono coperti nella parte superiore da tende, teloni o tettoie, essi racchiudono e limitano uno spazio ma non lo chiudono mai completamente, neanche su di un solo lato, a meno che, siamo noi a desiderarlo, ed allora il pergolato sarà anche coprente. Il pergolato è una struttura che può avere funzioni molto differenti l’una dall’altra, che vedremo più avanti, e che può assolvere diversi scopi, ma in ogni caso sarà sempre un elemento portante nel giardino, ed in grado di attrarre l’attenzione. Esistono tante varianti di pergolato, sia in relazione allo stile, che a seconda del materiale con il quale vengono realizzati. Alcuni si acquistano in modelli prestabiliti, dalle aziende, e poi vengono assemblati una volta nel giardino, altri possono invece essere direttamente realizzati da artigiani o meglio ancora, ci si può sbizzarrire col fai-da-te.

[AMAZONPRODUCTS asin=”B006TYUDD0″ locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B007TV3SY8″ locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B00J2SZ4CK” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]

Varie tipologie di pergolato

In genere lo scopo principale di un pergolato, ma non l’unico, è quello di garantire alle persone un area riparata, nella quale trascorrere del tempo nella calma del giardino. Il pergolato infatti può far da contesto ad incontri all’aperto ed a rinfreschi con gli amici, infatti, al di sotto di esso, si possono piazzare tavoli da giardino e sedie, ma anche altri complementi d’arredo, anche se il pergolato non è adatto a proteggere da vento e pioggia come un vero e proprio gazebo. Riassumendo, i pergolati:

  • possono definire e fare da cornice ad ambienti: possono come già accennato, definire uno spazio esterno e semiaperto, dove organizzare incontri e soste;
  • permettono di creare una zona fresca, ombrosa e ventilata, dove stemperare la calura estiva;
  • possono essere coperti di rampicanti, e quindi capaci di integrarsi con la natura senza provocare stacchi troppo accentuati con il contesto;
  • possono segnare e rimarcare il percorso che porta attraverso il giardino. Alcuni tipi di pergolati infatti, formati spessissimo da tanti archi accostati l’uno affianco all’altro, accompagnano il passaggio del visitatore lungo vialetti e sentieri, fanno da cornice al contesto mentre segnano il tragitto;
  • i pergolati spesso possono trovarsi in corrispondenza dei punti di incontro fra stradine e scale con spiazzi e piazzali. In questo caso sono una cornice, quasi un cancello aperto, che marcano l’entrata in aree ben precise del giardino, comunicando solennità e dando importanza ad ogni luogo.

Caratteristiche del pergolato

Il pergolato è un elemento in genere ingombrante, bello, ma che richiede un certo spazio. Non esistono dimensioni predefinite, anzi, esse sono molto variabili a seconda del tipo e della disponibilità di spazio che offre il giardino. In genere l’altezza non va mai sotto i 2,4 metri, mentre la lunghezza e la profondità dipendono dalla ripetizione delle assi del tetto. Essendo strutture inoltre pesanti, una caratteristica necessaria è la solidità della costruzione. Ogni singola trave, asse o palo che costituiscono la struttura, devono garantire un’elevata stabilità all’intero impianto, che deve durare nel tempo, resistendo a pioggia, vento, urti e sollecitazioni di qualunque tipo, soprattutto nel caso in cui il pergolato sia chiuso in alto.

Varietà di pergolati

pergolato in legnoA seconda del posizionamento del pergolato, possiamo avere due differenti diciture di questo elemento per esterni:

  • il pergolato addossato, è quel tipo di struttura appunto realizzata a ridosso delle pareti dell’abitazione. Nei casi in cui il caseggiato abbia spiazzi pavimentati, come ballatoi o una veranda, si può decidere di arricchire il tutto con una pergola. Questo tipo di impianto è percepito come un prolungamento della casa, e crea uno spazio chiuso su di un lato, particolarmente riparato, dove si possono piazzare tavoli e sedie per passare del tempo all’aperto proprio davanti casa;
  • il pergolato autoportante invece, è un elemento staccato dal caseggiato, autonomo. Esso si regge totalmente da solo, non ha bisogno di essere accostato a muri preesistenti. La caratteristica importante di questo elemento sono i pali che sorreggono la tettoia, che devono essere stabili e resistenti. Al di sotto di questa pergola si potranno come già detto, piazzare tavoli e sedie, oppure a scelta, parcheggiare l’auto se non si dispone di spazio altrove nel giardino.
[AMAZONPRODUCTS asin=”B0054R8Y7K” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B00GNBXDOK” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B0054RA6Q2″ locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]

I materiali di costruzione

Una pergola può essere realizzata in differenti materiali, ognuno dei quali offre una serie di caratteristiche che lo rende adatto a particolari usi e situazioni. I vari materiali di costruzione, hanno diverse capacità tecniche e potenzialità artistiche. Più nello specifico possiamo elencare:

  • il legno: materiale naturale ed organico, molto noto in chiave edilizia da tempo immemore, consente di sfruttare tutte le potenzialità decorative tipiche degli elementi naturali. Dall’ aspetto caratteristico, per via delle nervature che compaiono sulla sua superficie, comunica ospitalità. Sul lato tecnico però, ha bisogno di molta manutenzione per poter durare a lungo nel tempo;
  • il ferro battuto: elemento metallico, derivante dalla lavorazione a caldo del ferro. È un materiale duro e resistente, longevo e pesante, che garantisce stabilità ed equilibrio alla struttura. Sul piano artistico è molto elegante e decorativo, permette di dar vita a fantasie anche molto complesse, in grado di venire incontro a qualunque desiderio del cliente;
  • il ferro: il ferro, è un metallo da sempre utilizzato nel campo delle costruzioni da esterni, è resistente e facile da lavorare. Come il ferro battuto, garantisce un’ ottima resa nel tempo, soprattutto quando viene trattato contro la ruggine e la salsedine. In genere, come materiale, è abbastanza economico, ma dal punto di vista decorativo non è in grado di esprimere le stesse potenzialità del ferro battuto;
  • l’alluminio è anch’esso un metallo, caratterizzato dalla leggerezza e dalla resistenza, è facile da plasmare, può essere facilmente verniciato in tinte variegate. Non ha la capacità arredante del ferro battuto e del legno, ma è più economico e di facile manutenzione.

Potenzialità artistiche e personalizzazione

Il pergolato è un elemento dal grande fascino. Il suo impatto sull’arredo è molto forte, può infatti modificare il campo visivo in maniera netta, facendo da cornice o contorno al contesto, soprattutto quando lo troviamo in corrispondenza di strade ed ingressi in aree delimitate. Queste strutture sono in grado di attirare l’attenzione e di arricchire il giardino più di ogni altra struttura, come i gazebo. Questi elementi sono molto variabili in forma e stile, ognuno può adattarsi al meglio in particolari contesti. Sono inoltre facili da personalizzare, ad esempio i modelli in ferro battuto possono raffigurare facilmente qualunque tipo di motivo o fantasia, dalle più classiche alle più fantasiose. Se si preferisce, inoltre:

  • il pergolato può essere dipinto e verniciato in tinte variegate, naturali o più o meno accese, in tono con il contesto oppure dal colore acceso;
  • il modello più caratteristico di pergolato, il legno, è un elemento dal grande fascino, capace di adattarsi al meglio al contesto naturale;
  • si possono posizionare al di sotto di questa struttura, vasi da giardino e fioriere colorate;
  • si può scegliere di far arrampicare sulla struttura, fra le travi ed i pali, piante rampicanti, in grado di coprire di verde questo elemento amplificando il legame con la natura.

Prezzi e scelta del modello

I pergolati sono disponibili sul mercato in moltissime varietà, a dire il vero c’è l’imbarazzo della scelta. Innanzitutto conviene considerare lo spazio che avete a disposizione, e vedere nel caso un pergolato addossato a muro o autoportante. Dopodiché, è bene predisporre un budget, con il quale far fronte alla spesa. A questo punto, valutate il modello che più vi piace in relazione al materiale di costruzione ed al costo di manutenzione: ogni materiale infatti, ha un prezzo più che variabile, ed una manutenzione conseguente. Tenete presente che il pergolato che acquisterete deve essere inserito nel contesto del giardino e del caseggiato, ed essendo un elemento di grande impatto, non tentate scelte troppo audaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!