La Piscina in Plastica per il Giardino

piscina in plastica

Con una piscina in plastica, il vostro giardino sarà dotato di una struttura, che per quanto semplice possa essere, saprà garantirvi relax, riposo e fresco, soprattutto contro il caldo nei mesi estivi. Le piscine in plastica sono, fra tutti i modelli in commercio, le più economiche sul mercato, ed anche le più facili da montare. Il loro settore è in continua espansione, sia per la loro economicità che per la loro adattabilità a tutti gli ambienti, infatti esistono piscine adatte a giardini e spazi verdi di qualunque dimensione. Le piccole piscine in plastica sono le più richieste da parte di chi ha dei bambini o da chi possiede spazi di dimensioni ridotte, ma si trovano anche strutture grandi e complesse, per chi è in possesso di spazi più ampi.

Caratteristiche tecniche ed artistiche

Esistono diversi tipi di piscine in plastica, le differenze dipendono dai modelli, dalla plastica impiegata e dalla grandezza. Esteticamente non sono al livello delle piscine in muratura o in legno ma sul mercato sono presenti sempre nuovi modelli che stupiscono, infatti dalle prime piscine in plastica sono stati fatti passi da gigante.

[AMAZONPRODUCTS asin=”B010NE96C0″ locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B010NFD1LG” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B00A8LGG86″ locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
Per quanto riguarda i colori, è possibile colorare una piscina in plastica a seconda delle esigenze e della volontà del acquirente, non sono infatti presenti dei limiti, addirittura una delle ultime tendenze è quella di rendere più innovativa la propria piscina in plastica anche tramite la decorazione di eleganti graffiti. Inoltre se si ha un bisogno immediato di una piscina, quella in plastica è un’ottima soluzione, infatti il suo montaggio richiede pochissimo tempo e può essere eseguito anche dallo stesso acquirente. Con ogni modello sarà presente il libretto delle istruzioni e spesso anche un cd per facilitare il montaggio.

Modelli

La principale distinzione riguarda il tipo di plastica utilizzato, sul mercato troviamo sia piscine di plastica gonfiabili, adatte per i bambini, sia piscine di plastica rigide.

Le piscine gonfiabili sono pensate principalmente per i bambini, infatti hanno una profondità minima e dimensioni ridotte. Queste piscine hanno generalmente una forma quadrata o tonda, si gonfiano con una semplice pompa e per quanto riguarda il filtraggio dell’acqua si usa un filtro a cartucce. Il filtro deve costantemente essere collegato alla corrente e deve essere quotidianamente utilizzato in modo da poter effettuare sempre una leggera pulizia. Inoltre è sempre fondamentale la pulizia superficiale con il retino per far sì che l’acqua sia sempre trasparente ma soprattutto per questioni igieniche. Per evitare che foglie e moscerini si “impossessino” della piscina, è utile coprirla con un telo. La plastica gonfiabile deve essere posizionata su una superficie livellata per evitare che si buchi, in tale circostanza si può provare a bloccare la fuoriuscita di acqua con una toppa.

Per quanto riguarda la piscina in plastica rigida, questa a volte non è poggiata direttamente sul terreno ma è sorretta da alcuni supporti che si trovano all’interno del terreno e che rendono la vasca più stabile, quando invece è poggiata sul terreno, è preferibile utilizzare un telo che separi la piscina dal terreno soprattutto per evitare che la piscina si buchi. In quest’ultimo caso dopo aver individuato il punto in cui vi è il danno, bisogna applicarvi una toppa per poter tornare ad utilizzare la piscina. Ovviamente anche per la piscina in plastica rigida c’è bisogno di un’attenta manutenzione, infatti l’uso di cloro e alghicidi è obbligatorio se si è attenti all’igiene.

L’acqua contenuta nella piscina, può essere tenuta ad una temperatura gradevole anche il giorno dopo grazie all’uso di un telo termico che può essere usato nelle ore notturne con il doppio intento di preservare la temperatura dell’acqua e la pulizia di quest’ultima. Questo tipo di piscina può essere lasciata montata in giardino durante tutto l’anno, sempre meglio se coperta da un telo che evita l’accumulo dell’acqua piovana e di detriti, oppure può essere smontata e conservata in un luogo asciutto. Prima o dopo che si è smontata la piscina è necessario farla asciugare prima di deporla in un luogo asciutto, altrimenti c’è il rischio che l’acqua residua possa danneggiare alcuni elementi della piscina e renderla inutilizzabile per l’anno successivo.

Costi

Il costo delle piscine in plastica è il più economico presente oggi sul mercato, sia per quanto riguarda le piscine gonfiabili per cui la spesa può essere veramente minima, sia per quanto concerne le piscine in plastica rigida.

Anche i modelli migliori e con le dimensioni maggiori sono sicuramente più economici delle piscine interrate, in quanto non vi sono spese di scavi e la manutenzione è molto più economica. Oltre al prezzo conveniente, questo tipo di piscina offre anche una buonissima resistenza nel tempo. Nella confezione sono compresi, oltre alle varie parti necessarie per montare la piscina, anche il foglietto illustrativo, un cd con i video del montaggio e in caso di piscia gonfiabile, la pompa per gonfiarla. Per rendersi meglio conto dei prezzi dei vari modelli presenti sul mercato, è necessario recarsi nei negozi dove sono presenti queste piscine e chiedere ad un addetto che in base alle condizioni, consiglierà la scelta più opportuna.

Rispondi

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!