Fioriera in Legno per il Giardino

fioriera in legno

La fioriera in legno è un elemento molto richiesto sul mercato, il suo scopo è quello di creare una base per il sano sviluppo delle piante, ed allo stesso tempo permette di arricchire il contesto, potenziando l’effetto dei fiori o comunque del verde. Questi tipi di fioriere possono essere utilizzate in qualunque spazio interno come esterno, ed infatti compaiono spesso nei giardini di città, di campagna o nelle ville, ma anche sulle terrazze, oppure nei balconi e vicino a finestre. Il legno, materiale con cui è realizzato questo articolo, è un elemento naturale ed organico, consente di accogliere al meglio la pianta, proteggendola e favorendone la crescita. Inoltre, sul piano artistico, questo materiale è indiscutibilmente bello ed elegante, dal fascino senza tempo, dotato di straordinarie potenzialità artistiche ed arredanti. La fioriera in legno rappresenta, a livello stilistico, un complemento d’arredo molto importante, insieme alle varianti in pietra lavorata o in ferro battuto. Essa è in grado di dare un tocco di eleganza in più agli ambienti, anche se in maniera dolce e non altrettanto invasiva, mescolandosi finemente con il contesto naturale, senza creare contraccolpi troppo azzardati. Sul piano economico, non è propriamente una soluzione adatta a tutte le tasche, per cui l’acquisto va valutato con attenzione, per poi scegliere, fra tutti i prodotti in vendita, il migliore, ovvero quello che sarà in grado di soddisfare le vostre fantasie e nel contempo sia adatterà al giardino.

[AMAZONPRODUCTS asin=”B004SKU1W0″ locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B00GLAMLCS” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B018KKS3C8″ locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]

Caratteristiche tecniche e fisiche della fioriera in legno

La fioriera in legno prima ancora di essere considerata come complemento di arredo, va vista dal punto di vista delle caratteristiche tecniche che può offrire alla pianta per il suo sviluppo. Il legno è un materiale utilizzato da sempre e con successo nel campo dell’edilizia, naturale ed organico, si distingue decisamente da materiali metallici e rocciosi, ma soprattutto da quelli plastici, concepiti in laboratorio, come resina e pvc. Vediamo meglio e più approfonditamente le caratteristiche di questo elemento così ricercato:

  • il legno è facile da lavorare, sagomabile con facilità, modellabile senza grandi sforzi in tutta una moltitudine di forme;
  • è un materiale naturale, e quindi anallergico, non crea problemi sotto questo punto di vista;
  • è atossico;
  • è relativamente tenero, ma non morbido a tal punto da essere facile da essere facilmente deformato dopo colpi ed urti;

L’impiego del legno nella realizzazione di una fioriera permette di portare a termine un invaso molto adatto a permettere e favorire la vitalità delle piante. Il legno è:

  • poroso: permette il passaggio dell’ossigeno attraverso le pareti del legno;
  • permeabile: favorisce l’attraversamento e l’assorbimento dei liquidi;
  • capace di offrire un buon isolamento termico;

Una struttura in legno, per alcune piante, può essere a volte troppo porosa, l’acqua può stagnare e può far marcire le radici, quindi il legno deve venire trattato in fase di lavorazione, con sostanze isolanti, per diminuire appunto la traspirazione. Una simile lavorazione viene fatta anche se è necessario migliorare l’isolamento termico dell’invaso: viene in questi casi posta una lastra molto sottile di plastica a contatto con l’interno delle pareti, così da ridurre gli effetti negativi di eventuali sbalzi termici. In genere, essendo le condizioni dell’esterno a volte difficili per i prodotti in legname, se state cercando una fioriera propriamente per giardino o terrazzo, non conviene cercare prodotti in legno troppo delicato, ma preferire invece prodotti in materiali più resistenti, anche se di minor pregio. Il legno, inoltre, essendo naturale, può essere facilmente attaccato da forme batteriche e da animali, per cui, ulteriori trattamenti potranno essere fatti per proteggere la fioriera dagli eventuali attacchi di insetti, tipici dei mesi estivi. Se volete invece acquistare prodotti capaci di durare a lungo, e conservarsi in maniera migliore nel tempo, potreste scegliere articoli prodotti in legno impregnato. Questo tipo di legname subisce una lavorazione molto particolare, che permette di avere una resistenza molto superiore alle classiche lavorazioni del legno, anche se il prezzo d’acquisto sarà senz’altro elevato.

Vari tipi di fioriera in legno

La fioriera in legno, essendo realizzata in un materiale facile da intagliare, lavorare, e modellare, può essere realizzata in una serie di modelli molto differenti fra loro. Questo fa si che ogni articolo sia sagomato in dimensioni, strutture e grandezze molto diverse l’uno dall’altro, ognuno quindi sarà più adatto a particolari situazioni. I prodotti possono dunque differire per:

  • forma: le fioriere in legno possono essere create in modelli semplici, geometrici, a volte schematici. Spesso infatti si incontrano modelli quadrati o rettangolari, oppure possono essere realizzate in forme incredibilmente creative.
  • dimensioni: la grandezza e le dimensioni sono molto variabili: sul mercato ne troviamo di piccole, grandi, e di enormi, tutte le grandezze insomma per seguire.
  • struttura: spesso le fioriere in legno vengono realizzate con una superficie fatta da listelli di legno accostati l’uno all’altro, con scanalature molto forti fra uno spazio e l’altro. Questo appena descritto è forse il modello più classico di fioriera in legno, ma in realtà ne esistono tanti altri oltre ai più comuni.
  • creatività e stile: sul mercato, oltre ai modelli più classici, ne troviamo tanti altri molto creativi, fantasiosi, capaci di soddisfare i gusti anche dei clienti più esigenti. Ogni modello è in grado di abbinarsi ad un particolare ambiente, da quello più formale ad uno invece informale, da contesti e giardini classici, ad esterni ed anche interni moderni e non convenzionali.

In commercio, è bene ricordare, un modello molto gettonato di fioriera in legno, è la fioriera con spalliera, anche detta comunemente “a grata”, che prevede l’integrazione fra un modello classico di fioriera, con un piccolo graticcio per rampicanti. Questi tipi di fioriera, sono particolarmente adatti per far da supporto allo sviluppo di fiori e piante rampicanti in generale.

[AMAZONPRODUCTS asin=”B00ECGW5CO” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B00ILP7BEY” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B00SN9UB5Y” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]

Potenzialità decorative ed artistiche della fioriera in legno

La fioriera in legno, come detto nella breve premessa, è dotata di un potenziale decorativo ed arredante davvero molto forte. Fra tutte le fioriere, infatti, quella in legno, è decisamente la più attraente, insieme a quella in ferro battuto: questi due modelli sono capaci di dare contributi stilistici diversi, ma entrambi molto accentuati al contesto. Il pregio che rende unica ed inimitabile la fioriera in legno, sta tutto nelle caratteristiche del legno, il materiale appunto in cui è realizzata, dal quale attinge tutte le tipiche potenzialità artistiche ed espressive. Il legno infatti:

  • è un materiale accogliente, attira le persone, accoglie l’ospite a braccia aperte e lo mette a proprio agio nel contesto;
  • è caldo al tatto, diversamente dal metallo, che invece è tipicamente freddo e spesso appare formale e dà un senso di distacco;
  • comunica un senso di informalità e familiarità;
  • è caratterizzato da nodi e nervature, che di per sé offrono effetti grafici già forti.

Esistono molte lavorazioni del legno: questo infatti può essere scelto, a seconda dei desideri dell’utente, nelle modalità tradizionali, oppure può essere lasciato grezzo, oppure trattato con sostanze lucidanti, può poi essere verniciato, ma in genere lo si lascia nel colore naturale. Da un punto di vista stilistico, utilizzare il legno per arredare i propri spazi all’aperto, permette di riempire le varie zone senza provocare contrasti sensibili con l’ambiente. Il legno infatti si abbina in maniera naturale alle piante e agli organismi vegetali presenti in ogni esterno, diversamente agli elementi in plastica ed in metallo, che non hanno una tale ed immediata sensibilità.

Costo d’acquisto e di manutenzione

Le fioriere in legno, fra le tante tipologie di fioriera che troviamo in commercio, può raggiungere costi molto elevati. La differenza di prezzo, tuttavia, varia a seconda della grandezza del prodotto, della lavorazione e del trattamento del legno, e soprattutto della difficoltà di lavorazione del modello stesso. Allo stesso modo, anche la manutenzione ha un costo che varia da prodotto a prodotto, ma in questo caso, più il legname è stato trattato per resistere alle intemperie e all’usura, più la manutenzione sarà economica e richiederà meno tempo. In alcuni casi è meglio spendere di più per un prodotto durevole, piuttosto che spendere poco ma per prodotti mediocri e che si rovinano facilmente.

[AMAZONPRODUCTS asin=”B001BP99P0″ locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B006DY1P7E” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]
[AMAZONPRODUCTS asin=”B00JAM4K5U” locale=”it” desc=”2″ ][/AMAZONPRODUCTS]

Rispondi

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!